ultimi articoli

Le verità su La Dolce Vita secondo Giuseppe Pedersoli

Il documentario su La Dolce Vita realizzato da Giuseppe Pedersoli apre uno spiraglio su una verità mai raccontata prima

Cosa accadrebbe se, da un momento all’altro, qualcuno ci dicesse che quello che finora abbiamo creduto essere vero, non è così? Ci prova Giuseppe Pedersoli riguardo uno dei film più importanti della storia del cinema, La Dolce Vita. L’indiscusso capolavoro di Federico Fellini è un film complesso, proprio come la storia che si nasconde dietro il percorso produttivo, le difficoltà, i litigi e i segreti che hanno avuto luogo prima, dopo e durante la realizzazione del capolavoro felliniano.

Dopo la vittoria di due Oscar per La strada e Le notti di Cabiria, Federico Fellini attraversa un periodo professionale complicato. Nessuno ha il coraggio di produrre il suo ultimo film, una storia intitolata La dolce vita. L’unico interessato è Giuseppe Amato, già produttore di capolavori come Umberto D., Francesco Giullare di DioDon Camillo, il quale comprende la straordinarietà del soggetto. La storia raccontata nel documentario La verità su La Dolce Vita inizia con un pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo, dove Amato si reca per ottenere la benedizione di Padre Pio in persona per il lavoro su La dolce vita. Partono da lì il viaggio del film italiano più popolare di sempre all’estero e una realizzazione travagliatissima, la più costosa fino a quel momento in Italia, costellata di liti furibonde tra il regista e i produttori, minacce, battute d’arresto.

A sessant’anni dalla sua produzione, e nel centenario di Fellini, La verità su La dolce vita racconta per la prima volta, grazie a documenti inediti, la nascita e le irripetibili vicissitudini di uno dei capolavori più iconici della storia del cinema, raccontate attraverso un’importante ricostruzione scenica, sequenze del film, testimonianze dei protagonisti della vicenda. È una straordinaria storia d’amore per il cinema: quella di un produttore per il suo film, innamorato quasi a costo della vita.

Secondo il regista – nipote di Giuseppe Amato e figlio di Carlo Pedersoli, in arte Bud Spencer – il film «si basa sulla copiosissima, originale e inedita corrispondenza tra Giuseppe Amato, Angelo Rizzoli e Federico Fellini, rispettivamente produttore, distributore e regista de La dolce vita. Sono gli stessi protagonisti a raccontarci, con la “voce” diretta dei loro scritti, ciò che hanno vissuto. Attraverso un montaggio avvincente di interviste e letture – e scene ricostruite – si ricreano le atmosfere, i contrasti e le passioni che formarono la sostanza fondante di uno tra i più controversi prodotti della cinematografia italiana, universalmente riconosciuto come un capolavoro.»

La verità su La Dolce Vita è un documentario ben strutturato, ricco di sorprese a cui hanno preso parte Sandra Milo, Carlo Pedersoli, Giovanna Ralli e molti altri addetti del settore che hanno frequentato e vissuto al fianco di queste grandi personalità del cinema italiano. L’ultima fatica di Pedersoli empatizza con lo spettatore trascinandolo nel vivo della storia, dimostrando con chiarezza e lucidità il processo creativo del film dall’inizio alla fine. Un racconto senza veli che svela la genialità e l’amore di un uomo che ha vissuto la sua gloria nel silenzio.

Latest Posts

da Non perdere

Rimani aggiornato

Non perderti niente. Rimani aggiornato sugli ultimi